Allarme rincaro bollette

Allarme rincaro bollette

Una visione generale sulla situazione geopolitica e sulla risposta dei fornitori luce e gas

Notizie allarmanti sul rincaro bollette ci arrivano da ovunque: telegiornali, social media e giornali. Ma quali sono le cause di tutti questi aumenti dei prezzi della materia prima energia o gas? Come consumatore, è giusto che tu conosca le ragioni di tali rincari e impari alcuni trucchi per risparmiare. E soprattutto è importante che tu sia informato sulle misure del Governo in concerto con i fornitori luce e gas per venire incontro ai consumatori.

In questo articolo ti illustreremo brevemente l’insieme di cause che hanno determinato la crisi energetica attuale e i provvedimenti. Infine, ti suggeriremo come scegliere la nuova tariffa luce e gas più adatta alle tue esigenze.

Cause dei recenti rincari dei prezzi dell’energia

Innanzitutto, è importante capire il perché della recente crisi energetica globale. In questo caso, la causa non è da ricercare in un unico evento, bensì in un insieme di fattori tra cui i maggiori sono:

  1. La guerra in Ucraina: l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia ha portato l’Europa a sanzionare Mosca, che ha interrotto le forniture di gas. Tale interruzione, unitamente ad altri sconvolgimenti geopolitici, ha portato all’aumento dei prezzi del gas. Complice la speculazione di alcune grosse aziende dispensatrici di energia, anche i prezzi dell’energia elettrica sono saliti;
  2. una Europa non unita nella gestione del prezzo del gas: la Germania e la Francia stanno agendo da sole, scambiandosi energie diverse. L’Olanda e la Norvegia stanno guadagnando moltissimo dalla speculazione;
  3. una politica europea che spinge troppo sul green: cavalcando il climate change, Bruxelles sta insistendo troppo sull’abbandono delle fonti non rinnovabili (carbone, gas, petrolio), senza tuttavia avere una soluzione alternativa già funzionante. Le energie rinnovabili sono da potenziare, perché allo stato attuale non riescono a soddisfare il fabbisogno dei vari Paesi;
  4. le interdipendenze burocratiche italiane non hanno permesso negli anni lo sviluppo delle fonti alternative. Se a livello centrale il Governo approvava la tecnologia rinnovabile, dall’altro le singole regioni e i Comuni le bloccavano per deturpamento del paesaggio;
  5. la dipendenza dell’Italia dal gas russo è iniziata tanti anni fa, quando era molto più economico importare da chi aveva questa energia, piuttosto che produrla da soli. Eppure, nel Mediterraneo, in particolare nell’Adriatico, esistono alcuni giacimenti di gas metano non ancora sfruttati. Non arriveremmo alla totale indipendenza dalle importazioni, ma, se non altro, le ridurremmo. Ho scritto un approfondimento su questo tema.

Fornitori luce e gas e aumenti del costo materia prima energia

I prezzi della materia prima energia e gas erano in aumento già a partire dallo scorso anno, causando oggi notevoli rincari in bolletta. Per mettere un freno a questi aumenti e venire incontro ai consumatori, il Governo ha varato una serie di misure di tutela. Tali provvedimenti sono stati pensati in concerto con i fornitori luce e gas e prevedono:

  • eliminazione della voce oneri di sistema dalla bolletta dell’energia elettrica e del gas;
  • blocco delle modifiche unilaterali dei contratti fino ad aprile 2023;
  • invio mensile, e non più bimestrale, delle fatture di luce e gas;
  • taglio dell’IVA sul gas. La tassazione passa al 5% dal 22 o dal 10%, a seconda della tipologia di cliente;
  • bonus una tantum per lavoratori dipendenti o autonomi per il pagamento delle fatture dell’energia;
  • ulteriori agevolazioni in base all’ISEE;
  • bonus energia riservati alle aziende, calibrati diversamente per aziende energivore e ditte a basso consumo di energia.

Fornitori luce e gas: scegliere una nuova tariffa

Un altro modo per combattere il rincaro bollette, almeno nel nostro piccolo, è scegliere o cambiare fornitore di energia. Infatti, scegliere la tariffa luce e gas più adatta alle tue esigenze non è un’operazione facile. Per facilitare la tua scelta, ti suggeriamo di:

  • analizzare i tuoi consumi dei mesi passati e scegliere la tariffa più in linea con le tue necessità. Infatti, per quanto riguarda il gas esistono tariffe che si adattano ai diversi volumi di consumo. Per quanto riguarda la luce, puoi valutare se optare per una tariffa monoraria o bioraria, a seconda che tu utilizzi più la luce nelle ore diurne o notturne;
  • verificare se hai diritto ai bonus per l’energia previsti dallo Stato. Per capire se hai diritto a questi sgravi fiscali puoi rivolgerti a un Caf, presenti sia fisicamente sia online;
  • alcuni fornitori luce e gas prevedono sconti in bolletta per chi opta per la bolletta online e la domiciliazione bancaria delle fatture;
  • scegliendo un fornitore che basa l’offerta sull’energia green riuscirai ad avere un risparmio in bolletta e a contribuire a un consumo sostenibile;
  • installando un sistema fotovoltaico o collegato a pannelli solari potrai beneficiare di sconti e tariffe agevolate.

In conclusione, se stai cercando una nuova tariffa per le tue utenze, ti aiuteremo a scegliere fra i vari fornitori luce e gas. Uno strumento che potrebbe esserti molto utile è Portale Offerte, una piattaforma sviluppata da ARERA. Visitando questa pagina potrai visualizzare e confrontare decine di offerte luce e gas.

Scritto in collaborazione con

Logo Papernest

Fibra 1000 per acquisti nel Metaverso

Fibra 1000 per acquisti nel Metaverso

Vivi il mondo virtuale del futuro

Perché si parla di acquisti nel Metaverso?

Se ti interessi di web e nuove tecnologie, avrai già capito che il Metaverso, da molti lo considerato come una realtà ancora inaccessibile e distante o persino una bolla, potrebbe rapidamente entrare nella nostra quotidianità. Infatti, si parla già di terreni, case, negozi, ecc. da acquistare o da visitare, quasi fosse una realtà già praticabile! Ciò significa che la strategia di marketing di Mark Zuckerberg, CEO di Meta, sta funzionando!

Per accedere a questo nuovo universo, bisogna essere adeguatamente equipaggiati: è necessario dotarsi, come minimo, di un’adeguata connessione internet su fibra ottica, meglio se di tipo Fibra 1000. Infatti, quest’ultima permette una maggiore velocità di navigazione e, pertanto, una migliore fruizione di tutti i contenuti digitali.

Nel presente articolo ti daremo qualche informazione utile su come accedere a tutti i fantastici servizi di cui si sta dotando il Metaverso.

Il Metaverso e le aziende

Il metaverso, la cui ideazione risale al 1992, è un mondo cibernetico parallelo al nostro in cui gli utenti possono condividere contenuti con gli altri, esplorare nuovi luoghi e persino fare acquisti.

Infatti, nei mesi recenti, molte aziende di diversi settori si sono lanciate in investimenti cospicui, con lo scopo di accaparrarsi il proprio spazio (o terreno!), in cui offrire i relativi servizi e prodotti. Nell’ambito del fashion, alcuni big come D&G, Philipp Plein e Gucci, ma anche Nike e Adidas, in preda a questo hype, stanno trasformando tutte le loro creazioni di moda in oggetti virtuali certificati che, in futuro, potrebbero anche essere venduti al miglior offerente.

Ecco perché si associa al Metaverso il termine NFT (Non Fungible Token).

Se vuoi saperne di più, ho approfondito gli NFT in unarticolo sull’arte, e il Metaverso in uno dedicato, in cui illustro anche i potenziali pericoli legati ad una vita immersa totalmente nella realtà virtuale.

Sembra fantascienza, eppure, la scorsa Fashion Week di Milano si è già svolta anche nel Metaverso, nello spazio virtuale acquistato proprio da D&G. Osservando una sfilata di modelli indossati da avatar digitali, i clienti hanno potuto acquistare abiti per loro stessi.

A me sembra fantastico. Tu cosa ne pensi?

Cosa si potrà acquistare nel Metaverso?

Per essere vincenti nel fashion business, si tratti di alta moda, outfit sportivo o di qualunque tipo di accessorio per la persona, le aziende hanno compreso che offrire un’esperienza personalizzata è ciò che più conta per il cliente. Nel Metaverso, infatti, gli utenti potranno agire direttamente sulle creazioni, aggiungendo il loro tocco personale: per questo motivo è così promettente ed attraente, sia per i venditori che per gli acquirenti.

Vivi il Metaverso al meglio con la Fibra 1000

Sicuramente l’ambiente virtuale in corso di sviluppo nel prossimo futuro sarà estremamente complesso. Per questo motivo, per poter navigare agevolmente, sfruttandone tutte le potenzialità, è consigliabile una connessione stabile e veloce su fibra ottica. LaFibra 1000 è perfetto: offrendo una banda ultra-larga, renderà super fluida la tua user experience.

Sarà inoltre necessario acquistare un visore per operare nella VR (realtà virtuale). Infine, se Zuckerberg continuerà ad essere l’unico provider del Metaverso, occorrerà un account Facebook!

Cos’è la Fibra 1000?

A questo punto è bene chiarire cosa si intenda per Fibra 1000. Si tratta di un tipo di connessione in fibra ottica in grado di arrivare alla velocità di 1000 Megabit. Ci si può anche riferire a questo tipo di connessione tramite l’acronimo FTTH (Fiber To The Home). In questo caso, la fibra arriva direttamente a casa tua (al tuo router) e la velocità è più elevata.

In Italia, attualmente, non tutti i comuni sono raggiunti da fibra ottica e anche in quelli dove è disponibile il servizio, non sempre è possibile installare la FTTH: molti garantiscono solamente la FTTC (la fibra arriva fino al Cabinet, esterno alla casa) e il tratto finale resta il classico doppino in rame. Meglio informarsi preventivamente a riguardo.

Quali parametri influenzano la scelta del provider

Sono tanti gli operatori che offrono servizi di connessione Fibra 1000 a prezzi convenienti. Il prezzo basso però non è sicuramente l’unico criterio per scegliere la tariffa adatta a te. Per aiutarti a prendere la decisione giusta, ti consigliamo di considerare i seguenti parametri:

  1. copertura: verifica la disponibilità dell’offerta e la qualità del segnale nel tuo comune e il livello di copertura direttamente dal sito web di ciascun operatore. Ti basterà inserire l’indirizzo di casa tua per sapere se la zona è servita;
  2. bonus: oltre a comparare i prezzi mensili e le caratteristiche delle offerte, verifica anche l’eventuale presenza di bonus extra;
  3. velocità: compara le velocità di upload e download delle varie offerte per essere certo di scegliere la più veloce;
  4. modem o router: anche se non è un aspetto fondamentale, accertati che l’offerta selezionata sia comprensiva di modem o router, oppure se devi provvedere tu ad acquistarlo.

Per aiutarti nella ricerca delle migliori tariffe Fibra 1000 presenti sul mercato, collegati al sito di papernest.it che ha selezionato per te le migliori offerte.

Per concludere, vogliamo darti ancora un consiglio: dopo aver attivato la tua offerta Fibra 1000, esegui subito uno Speed Test. Tramite il test potrai verificare che la tua fibra sia effettivamente veloce come dichiarato dall’operatore. Per farlo puoi utilizzare Misura Internet, lo strumento di AGCOM.

Scritto in collaborazione con

Logo Papernest

Pin It on Pinterest